Messaggi della Domenica

Messaggio del 9 Giugno 2019

“Cari figli, la Madre Maria Immacolata, Madre di tutti i Popoli, Madre di Dio, Madre della Chiesa, Regina degli Angeli, Soccorritrice dei Peccatori e Madre Misericordiosa di tutti i figli della terra, ecco, figli, questa sera viene a voi per amarvi, per benedirvi e per dirvi: “TUTTI COLORO CHE HANNO GETTATO FANGO SULLA MIA FONTE SI RAVVEDANO! FIGLI MIEI, SIETE STATI LEGGERI, AVETE CRITICATO LA FONTE E LA MESSAGGERA, MA SEI ANNI SONO GIÀ PASSATI E PRESTO CI SARÀ IL SETTIMO ANNO E, NONOSTANTE CIÒ, IL MIO SGUARDO DI MADRE NON SI È MAI DISTOLTO DA VOI! ADESSO CHE IL CIELO SOPRA LA FONTE COMINCERÀ AD APRIRSI IO CHIEDO A TUTTI VOI UN SEGNO DI REMISSIONE! FATE PRESTO, FIGLI MIEI! IO LO DICO PER TUTTI VOI! IL CIELO VI HA GIÀ PERDONATI E, QUANDO GLI EVENTI SI APRIRANNO, SARETE VOI A SOFFRIRE PER NON AVER CREDUTO E PER AVER DISPREZZATO CON SDEGNO UN LUOGO SANTO!”.

Ripeto: “SU TUTTA LA TERRA VI SONO STATE MOLTE APPARIZIONI; LA CHIESA NE HA RICONOSCIUTE ALCUNE ED ALCUNE, CHE DOVEVANO ESSERE RICONOSCIUTE, NON SONO STATE RICONOSCIUTE!”.
LE APPARIZIONI HANNO UN TEMPO, SONO CICLICHE!
COSA SIGNIFICA? ADESSO IO VI SPIEGHERÒ: “DIO MANDA LA SUA SERVA IN UN LUOGO DELLA TERRA E LA SUA SERVA CHIAMA UN MESSAGGERO COME PURE CHIAMA I POPOLI A RACCOLTA! FIGLI, SE DIO MI MANDA SULLA TERRA, È SOLO PER IL VOSTRO BENE E, QUANDO LA VOLONTÀ DI DIO SI È COMPIUTA IN QUEL LUOGO, ECCO CHE L’APPARIZIONE HA CONCLUSO IL SUO CICLO!”.
TANTE APPARIZIONI VENGONO RICONOSCIUTE PRESTO E TANTE VENGONO CRITICATE E NON CREDUTE!
Allora Io dico al popolo di Dio: “FATE DISCERNIMENTO, PREGATE, RIMANETE UMILI E, SOLO ACCETTANDO DIO NEI VOSTRI CUORI, COMPRENDERETE LA VERIDICITÀ DELL’APPARIZIONE!”.
QUANTI FIGLI HANNO PARLATO E PARLANO ANCORA DI SEGNI! I SEGNI PIÙ VENGONO RICHIESTI E MENO SI MANIFESTANO ANCHE SE ALLA MIA FONTE DI SEGNI CE NE SONO STATI IN ABBONDANZA.
CHI DOVEVA VEDERMI MI HA VISTA E MI HA RINNEGATA; MI HANNO FOTOGRAFATA, MA, SE IO VOGLIO, NESSUNA MACCHINA PUÒ RIPRENDERMI. RINNEGARE LA MADRE, FIGLI, È UN GRANDE PECCATO!
NELLA DIMORA DELLO STRUMENTO VI È UN QUADRETTO LUMINOSO, NEL QUALE VI È UNA FOTO IN CUI MI SONO MANIFESTATA NEL MIO AMATO ALBERO.
CIÒ CHE VI HO APPENA DETTO, FIGLI, NON È UN OBBLIGO, MA RICORDATE CHE, SE DIO MI HA MANDATA IN QUESTO LUOGO, È SOLO PER IL VOSTRO BENE! PRESTO COMPRENDERETE!
LODE AL PADRE, AL FIGLIO E ALLO SPIRITO SANTO.
Vi do la Mia Santa Benedizione e vi ringrazio per avermi ascoltata”.
PREGATE, PREGATE, PREGATE!

GESÙ È APPARSO ED HA DETTO
Sorella è Gesù che ti parla: TI BENEDICO NEL NOME MIO TRINO, CHE È IL PADRE, DI ME FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO, AMEN.
“Essa scenda forte, tremebonda e focosa su tutti voi, entri nelle menti, dalle menti passi nei cuori e dai cuori alle anime.
FIGLI, CHI VI PARLA È IL VOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO!
Figli, quando la Benedizione così forte raggiunge l’anima bella, l’anima si eleva al cospetto di Dio e, quando ciò accade, l’anima è piena di Dio, è creazione di Dio e diventa creatrice per tutti i figli della terra; dopo l’anima ritorna al suo posto e voi ne siete responsabili.
TRATTATE BENE L’ANIMA VOSTRA! NON FATE COME SE VOI NON AVESTE UN’ANIMA, PERCHÉ, SE VOI FATE COME SE NON AVESTE UN’ANIMA, È COME SE VOI NON AVESTE DIO!
L’ANIMA VI PORTA VERSO LE COSE DI DIO, L’ANIMA VI PORTA AD ESSERE UMILI DI CUORE, CARITATEVOLI ED AMOREVOLI!
SENZA L’ANIMA, FIGLI, SARESTE SACCHI VUOTI!
FORZA, FIGLI MIEI, ABBIATE CURA DELLE VOSTRE ANIME!”.
VI BENEDICO TUTTI NEL NOME MIO TRINO, CHE È IL PADRE, DI ME FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO, AMEN.

LA MADONNA È APPARSA ALLE ORE 22.01 ED È SALITA AL CIELO ALLE ORE 22.12, INDOSSAVA UN ABITO DI COLORE GLICINE TEMPESTATO DI CRISTALLI, SUL CAPO PORTAVA LA CORONA DI DODICI STELLE, NELLA MANO DESTRA AVEVA TRE GIGLI (UNO BIANCO, UNO ROSSO, UNO ROSA) INTRECCIATI TRA LORO E SOTTO I SUOI PIEDI VI ERA UNA CROCE.
VI ERA LA PRESENZA DI ANGELI, DI ARCANGELI E DI SANTI.
GESÙ È APPARSO ALLE ORE 22.12 ED È SALITO AL CIELO ALLE ORE 22.18, APPENA APPARSO HA FATTO RECITARE IL PADRE NOSTRO, INDOSSAVA UNA CASULA DI COLORE ROSSO PORPORA, DINNANZI A LUI VI ERA UN ALTARE COPERTO DA UNA TOVAGLIA IN LINO BIANCO CON SOPRA L’OCCORRENTE PER CELEBRARE LA SANTA MESSA E SOTTO I SUOI PIEDI VI ERA UN’OASI DI PALME.
VI ERA LA PRESENZA DI ANGELI, DI ARCANGELI E DI SANTI.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento